domenica 14 giugno 2015

ResegUp 2015

ResegUp (http://www.resegup.it/)





"Con la sua vecchia partenza da p.zza XX settembre, in pieno centro cittadino, raggiungeva la capanna Stoppani attraverso i quartieri di Castello, Olate, Acquate e Malnago. Da lì proseguiva verso la vetta del Resegone. Oggi quel sentiero non parte più da centro Lecco, parte direttamente da Malnago, cancellato negli anni dal crescere della città.
La ResegUp consente, una volta all’anno, di ripercorrere lo storico sentiero. La sua linea invisibile verrà ripercorsa, allineandola il più possibile al vecchio percorso ormai dimenticato. Da lì si abbandonerà la città e si  prenderà, attraverso i boschi sopra Lecco, la via più bella e spettacolare che porterà sino alla vetta del Resegone.
Il rifugio Azzoni
In prossimità del rifugio Azzoni, lo straordinario balcone su Lecco, il pian Serada regalerà un immagine unica di tutta la Brianza. L’occhio potrà giungere, se il tempo lo consentirà,  fino alla città di Milano e alla sua luccicante Madonnina, posta a veglia del Duomo cittadino.
Passata la vetta, la discesa toccherà il comune di Morterone, il più piccolo d’Italia, in località Forbesette. Da lì si risalirà verso il “Pass del Giuf” e si arriverà ai Piani d’Erna,  punto di arrivo, ma anche di partenza, di sentieri e ferrate, raggiungibile anche attraverso la funivia.
L’ultima discesa infinita porterà di nuovo alla capanna Stoppani e verso il cuore della città. Un passaggio meraviglioso tra persone festanti."


 Purtroppo la scarsa forma fisica, la pressione del sangue bassa e il troppo caldo, mi hanno partire già in deficit.
Non sono mai riuscito a carburare e in salita non riuscivo a respirare.
Sono arrivato al rifugio Stoppani in ultima posizione, con la scopa.


 Dopo il rifugio Azzoni è andata un po' meglio e sono riuscito a superare qualcuno in discesa chiudendola in un tempo osceno di 4h 56 minuti.