giovedì 6 agosto 2015

Orobie Ultra Trail 2015

OUT Orobie Ultra-Trail® : 140 km e 9.500 m D+, 4 Valli, 31 luglio 2015
L’Orobie Ultra-Trail® è una gara con uno sviluppo di 140 km con 9500 metri di dislivello positivo.
Partenza da Clusone, Val Seriana (BG) e arrivo a Bergamo – Città Alta con tempo massimo di percorrenza di 46 ore. 
31 Luglio – 2 Agosto 2015. Numero massimo partecipanti: 500
Vale 4 punti I-tra certificati ed è qualificante per tutte le gare dell’Ultra-Trail du Mont Blanc®



GTO Gran Trail Orobie: 70 km e 4.200 m D+, 3 Valli, 1 agosto 2015
Il Gran trail Orobie è una gara con uno sviluppo di 70 km con 4200 metri di dislivello positivo.
Partenza da Carona, Val Brembana (BG) e arrivo a Bergamo – Città Alta con tempo massimo di percorrenza di 26 ore. 
1 – 2 agosto 2015. Numero massimo partecipanti: 1000. 
Vale 2 punti I-tra certificati ed è qualificante per tutte le gare dell’Ultra-Trail du Mont Blanc®
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dal cuore delle Alpi fino ad una delle più belle cittadelle medievali d’Italia.

The first Ultra-Trail® in the World that starts in the heart of the Alps and finishes in a medieval town: Bergamo Alta.

Le premier Ultra-Trail® au monde avec départ du cœur des Alpes et arrivée dans une ville médiévale: Bergamo haute.

El primer Ultra-Trail en el mundo que comienza en el corazón de los Alpes y termina en una ciudad medieval: Bergamo Alta.

Der erste Ultra-Trail der Welt mit Start in den Alpen und Ziel in einer mittelalterlichen Stadt: Bergamo Alta.



Nel 2015, in un punto focale in Europa, a breve distanza da Svizzera, Francia e Austria e ottimamente collegata al resto del continente dal 3zo aeroporto d’Italia, si presenterà una nuova avventura nel panorama delle competizioni di Ultra Trail e Trail, fatta di paesaggi splendidi e profondamente variegati.
Dalle verticalità alpine del massiccio della Presolana, passando per i numerosi laghi prealpini tra le valli Seriana e Brembana, fino ai colli della Città Alta di Bergamo- interamente cinta da bastioni del XVI secolo- la competizione OUT si snoderà su di un percorso di 140 chilometri e per 9500 metri di dislivello positivo, unitamente ad un percorso su media distanza, il Gran Trail Orobie, di 70 chilometri e per 5200 metri di dislivello positivo.

In 2015, a central point of South Europe, near to Switzerland, France and Austria, with great flight connections between most important European City thanks to the 3rd airport in Italy for flights and passengers, it will be shown, with its beautiful and varied landscapes, a new adventure in the Ultra-Trail® and Trail competitions range.
From Alpine Uprightness of Presolana Massif, passing through many prealps lakes of Valle Seriana and Valle Brembana, arriving to the hills of "Città Alta" of Bergamo - surrounded by walls of the sixteenth century, Orobie Ultra-Trail® competition will develop on a track of 140 km and 9500 meters of total ascent, connected to a competition of medium distance, Gran Trail Orobie, with a track of 70 km and 5200 meters of total ascent.



da Giacomo:
OROBIE ULTRA TRAIL
Abbiamo scelto noi la montagna come scuola di vita giusto??
Abbiamo scelto noi di amare la montagna, di calpestare i suoi sentieri e di correrci sopra giusto??
Abbiamo scelto noi di correre di notte, senza dormire, mangiando cagate, alla sola luce della nostra pila frontale, giusto??
Si, penso proprio di si ... nessuno ci obbliga, nessun dottore ha mai prescritto una ricetta ordinando di correre tra i monti.
Non posso negarlo, sono io il primo a farlo. Ci iscriviamo alle gare guardando il nome e la lunghezza (più km facciamo più siamo fighi!), senza leggere però le caratteristiche del percorso, la tecnicità dei tracciati, gli inconveniente che potrebbero coglierci alla sprovvista.
Non voglio essere di parte e non vorrei nemmeno che qualcuno si sentisse preso in considerazione. Vorrei però, per una volta, schierarmi dalla parte degli organizzatori.
Sul sito della gara veniva spiegato tutto alla perfezione (percorsi molto tecnici, creste, passaggi in quota. Venivano postate in FB e inserite direttamente sul sito foto del tracciato) ma, nonostante questo sono riuscito a leggere commenti di molte persone che criticano l'organizzazione.
Ora, sicuramente qualcosa che non è andato c'è stato, ma non mi sembra il caso di scatenare grandissime polemiche per ritiri vari o per la decisione di sospendere la gara.
Sono io il primo a essere deluso (dopo 100 km e 28 ore di gara sono stato fermato).
Se fosse stato per me avrei trovato un percorso alternativo o comunque avrei trovato un modo per arrivare A PIEDI a Bergamo; ma pesandoci bene, sabato notte ero tranquillo e al caldo nel mio letto (tutto integro!) e non in giro per i monti sotto il diluvio universale rischiando davvero di rimetterci la pelle !!
Detto questo... Ognuno è libero di pensare e credere a quello che vuole. Questo è il mio parere e siete liberissimi di criticarmi.
Colgo l'occasione per fare i miei complimenti all'organizzazione (Mauro Carminati , Alberto Orlandi e gli SPIA tutti Emoticon smile ).
E' stata pensata, studiata, organizzata e realizzata una gara fantastica, forse la migliore che ho mai fatto. Paesaggi mozzafiato mi vengono all'occhio, la Nord della Presolana, Ferrante e Ferrantino, le catene, le creste da urlo, la tecnicità dei percorsi, la valle dei Frati, il traverso di Capanna 2000, il formaggio al bivacco Mistri, la partenza insieme ai top runner, in prima fila, le telecamere, la TV e la luna piena che mi ha permesso di spegnere la frontale in questa magica notte d'estate.
Poi la crisi salendo al Brunone, la fatica nell'appoggiare un piede davanti all'altro, i voli nei pratoni del Grem, la compagnia di Simonetta (ormai mia solida compagna di viaggio), gli orsetti dell Haribo salendo al Branchino,Daniele e le sue foto alla Cornapiana, mio nonno commosso a Lizzola e a Zambla, i miei amici all'Alpe Corte, il tifo sul percorso.
Sukhee e il mio inglese, LisaAntonioMassimo e tutti gli amici che hanno deciso di venire a correre qui, nella mia città, sulle mie montagne, sui sentieri dove sono cresciuto.
Non mi resta che una cosa da dire ... Mi tocca rifarla .. A Bergamo sono arrivato in macchina e non a piedi !!